Seguici su:

RAEE (registro apparecchiature elettriche ed elettroniche)

Scadenza anno 2022 presentazione registro AEE
La scadenza per la presentazione della Comunicazione annuale da parte dei produttori iscritti al Registro apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE) è il 21 maggio 2022

 

È stato pubblicato sulla GU n. 16 del 21/01/2022 – Supplemento Ordinario n.4 - il DPCM del 17 dicembre 2021 “Approvazione del Modello Unico di Dichiarazione Ambientale per l’anno 2022”, che include la Comunicazione RAEE e la Comunicazione Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

Dal 22 gennaio 2022 è possibile accedere al  Registro AEE  (www.registroaee.it) per la compilazione e l'invio della Comunicazione apparecchiature elettriche ed elettroniche. 

Registro AEE: che cosa è 

Il Registro AEE è stato istituito presso il Ministero dell'Ambiente (con il D. Lgs. n. 151 del 25/07/2005), al fine di controllare la gestione dei rifiuti delle apparecchiature elettriche elettroniche (RAEE) e definire le relative quote di mercato.

Tutti i produttori e primi importatori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (es. telefoni cellulari, videogiochi) sono obbligati ad iscriversi al Registro con modalità telematica, attraverso il sito www.registroaee.it. 
 

Soggetti obbligati 

Ai sensi del D. Lgs. n. 49/2014 (art. 4 comma 1 punto g) deve iscriversi al Registro:

  • chi fabbrica e vende apparecchiature elettriche ed elettroniche recanti il proprio marchio;
  • chi rivende con il proprio marchio apparecchiature prodotte da altri fornitori; il rivenditore non è considerato "produttore" se l'apparecchiatura reca il marchio del produttore a norma del punto 1;
  • chi importa o immette per primo, nel territorio nazionale, apparecchiature elettriche ed elettroniche nell'ambito di un'attività professionale e ne opera la commercializzazione, anche mediante vendita a distanza;
  • chi produce apparecchiature elettriche ed elettroniche destinate esclusivamente all'esportazione: quest'ultimo è considerato produttore solo ai fini dell'obbligo della progettazione dei prodotti, e delle comunicazioni annuali e dell'iscrizione al registro dei produttori.

Sono altresì obbligati ad iscriversi al Registro (art. 29 comma 3):

  • i sistemi collettivi o individuali istituiti per il finanziamento della gestione dei RAEE

All'atto dell'iscrizione, il produttore deve indicare anche lo specifico codice di attività che lo individua come tale, nonché il sistema attraverso il quale intende adempiere agli obblighi di finanziamento della gestione dei RAEE e di garanzia previsti dal decreto. 

I produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche possono immettere sul mercato tali prodotti solo in seguito all'iscrizione al Registro. 

 

>>> Maggiori informazioni 
 

Modalità di iscrizione

L’iscrizione nel Registro, tenuto e gestito dal Comitato di vigilanza e di controllo sulla gestione dei RAEE, va effettuata dal produttore presso la Camera di Commercio nella cui circoscrizione si trova la sede legale dell’impresa.
L’iscrizione avviene esclusivamente per via telematica, mediante utilizzo della firma digitale intestata al legale rappresentante dell’impresa collegandosi al sito RAEE (https://www.registroaee.it/).
Il legale rappresentante può delegare un altro soggetto, anch'esso dotato di firma digitale, alla compilazione e alla trasmissione delle modifiche successive all'iscrizione. 

Per quanto riguarda i sistemi collettivi di finanziamento, l’iscrizione avviene dal medesimo sito, scegliendo la scrivania telematica a loro dedicata. 

Per maggiori informazioni in merito al rilascio della firma digitale consulta la pagina dedicata.
 

Comunicazione annuale 2022

Annualmente, i produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche iscritti nel Registro sono tenuti a comunicare la quantità e le categorie di apparecchiature elettriche ed elettroniche immesse sul mercato nel corso dell’anno precedente.

Per il 2022 il termine per la presentazione della Comunicazione annuale AEE è il 21 maggio (120 giorni a decorrere dalla data di pubblicazione del DPCM sulla Gazzetta Ufficiale secondo quanto stabilito dall’art.6 comma 2-bis della Legge 25 gennaio 1994 n.70 


Costi

Per iscriversi al Registro AEE è necessario versare la tassa di concessione governativa di 168 euro, i diritti di segreteria di 30 euro e l'imposta di bollo di 16 euro con le seguenti modalità:

  • diritti di segreteria per euro 30,00 da pagare:
  •  tramite carta di credito
  • tramite Pagopa
  • tramite Telemaco Pay
  • imposta di bollo per euro 16,00 da pagare:
  • tramite carta di credito
  • tramite Pagopa
  • tramite Telemaco Pay
  • tassa di concessione governativa per euro 168,00 da versare sul c/c 8003 intestato “Agenzia delle entrate – Ufficio di Roma 2 – Centro Operativo Pescara – Tasse Concessioni Governative” – Codice causale 8617 “altri atti”. Specificare inoltre la causale: “Iscrizione Registro AEE”.

In sede di inoltro delle pratiche telematiche di iscrizione al Registro, si raccomanda di allegare la copia del bollettino (completa della causale). 

Il numero di iscrizione deve essere indicato dal produttore in tutti i documenti commerciali. 
 

Variazioni, integrazioni, cancellazioni

Gli iscritti al Registro  possono accedere alle funzioni di variazione, integrazione e cancellazione dei dati comunicati al momento dell'iscrizione, operazioni che comportano l'apposizione della firma digitale e il pagamento da parte della ditta del diritto di segreteria di euro 30,00 e dell'imposta di bollo di euro 16,00 (non sono dovute tasse di concessione governativa).
Per le sole variazioni inerenti all'anagrafica dell'impresa non è dovuto alcun pagamento


Modalità operative

La Comunicazione annuale può essere presentata dai soli soggetti iscritti al Registro e va effettuata esclusivamente per via telematica.

L'accesso avviene:

  • utilizzando la firma digitale, dotata di certificato di autenticazione, del legale rappresentante o del suo delegato;
  • collegandosi al portale Registro AEE e scegliendo la voce "Scrivania per i produttori".

Una volta effettuato l'accesso all'area riservata, è necessario scegliere la voce di menù Comunicazione Annuale.

Sarà possibile comunicare i dati relativi alle sole apparecchiature per le quali il produttore è iscritto al registro: ulteriori apparecchiature dovranno essere inserite con una pratica di variazione.
La comunicazione va presentata, indicando il valore pari a 0, anche se il produttore, nel corso del 2021 non ha immesso alcuna quantità.
Non è previsto il versamento di alcun diritto di segreteria.
La compilazione è assistita da funzioni di aiuto specifiche per ogni pagina. 

Le Comunicazioni annuali verranno trasferite direttamente agli Enti competenti (Ministero e ISPRA) senza un'ulteriore istruttoria da parte della Camera di commercio.

A fronte della presentazione della Comunicazione non è previsto il versamento di un diritto di segreteria.

La ritardata presentazione della Comunicazione è soggetta ad una sanzione amministrativa da 2.000 a 20.000 Euro, ai sensi dell'art. 39, comma 2, lettera h, del D. Lgs. 49/2014.

IMPORTANTE!
Il produttore che immette sul mercato apparecchiature elettriche ed elettroniche, senza avere provveduto all'iscrizione presso la Camera di commercio, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da 30.000 a 100.000 euro (art. 38 comma 1 lettera g del D. Lgs. n. 49/2014 - Sanzioni). 

 

 

Per maggiori informazioni è possibile scrivere all’indirizzo: info@registroaee.it



 

 

 

 

Valutazione: 
0
No votes yet
Ultima modifica: 13/07/2022 - 03:07
  • casella di posta elettronica certificata: protocollo@cn.legalmail.camcom.it
  • codice fiscale: 80000110041
  • partita IVA: 00761550045