Seguici su:

Che cos'è il registro imprese

Il registro imprese è un registro informatico operativo dal 1996, che ha unificato il registro delle società - in precedenza tenuto dalle cancellerie commerciali dei tribunali - e il registro ditte, già tenuto dagli enti camerali.

È gestito dalle Camere di commercio attraverso la rete informatica e telematica di Infocamere, che mira ad assicurare la completezza e l’organicità della pubblicità legale per tutti i soggetti tenuti all’iscrizione, rendendo tempestiva l ́informazione giuridico-economica su tutto il territorio nazionale.
L'evoluzione del sistema informativo del sistema camerale ha segnato il cambiamento e indicato la strada della dematerializzazione, della semplificazione e della connessione, per facilitare i processi e sostenere la crescita.

È inoltre integrato con i dati del repertorio economico amministrativo, banca dati che garantisce la completezza dell'informazione economica su tutto il territorio nazionale.

Alla tenuta, conservazione e gestione del registro imprese è preposto un conservatore, cui competono, oltre alle funzioni di certificazione, quelle di controllo delle condizioni di legge per l'iscrivibilità degli atti e l'adozione dei provvedimenti di iscrizione e cancellazione d'ufficio.

Il registro è posto sotto la vigilanza di un giudice delegato dal presidente del tribunale di Cuneo, al quale vanno indirizzati eventuali ricorsi contro provvedimenti adottati d'ufficio dal conservatore.


Sezioni

Il registro imprese è suddiviso in due sezioni: ordinaria e speciale.

Nella sezione ordinaria si iscrivono tutti i soggetti tenuti a farlo a norma del Codice Civile:
- società di persone e di capitali (s.n.c., s.a.s., s.r.l, s.p.a, s.a.p.a.)
- cooperative
- consorzi con attività esterna e società consortili
- gruppi europei di interesse economico
- enti pubblici che hanno per oggetto esclusivo o principale un'attività economica
- imprenditori commerciali individuali (non piccoli)
- società costituite all'estero con sede amministrativa o secondaria sul territorio italiano.

L'iscrizione nella sezione ordinaria produce gli effetti di pubblicità dichiarativa o costitutiva previsti dal Codice Civile e consente di opporre ai terzi quanto vi è iscritto (presunzione di conoscenza).

Nella sezione speciale si iscrivono: imprese agricole, piccoli imprenditori, coltivatori diretti, società semplici, imprese artigiane, società fra professionisti, start-up innovative, incubatori certificati, PMI innovative, alternanza scuola-lavoro, imprese sociali.
L'iscrizione nella sezione speciale produce gli effetti di certificazione anagrafica e di pubblicità notizia (di fatto) assolvendo al solo scopo di rendere conoscibili i fatti e le dichiarazioni rese al registro. Fanno eccezione l´iscrizione nella sezione speciale degli imprenditori agricoli (individuali e società semplici) e dei coltivatori diretti, per i quali l´art. 1 del d.lgs 228/2001 prevede l´efficacia di pubblicità legale dichiarativa.
 

Funzioni

  • ricezione, conservazione ed esibizione dei documenti e atti soggetti ad iscrizione e deposito
  • rilascio di visure, certificati di iscrizione o annotazione nel registro, certificati attestanti il deposito di atti, certificati attestanti la mancanza di iscrizione
  • rilascio di copia integrale o parziale di atti depositati o iscritti nel registro
  • bollatura e numerazione dei libri e delle scritture contabili delle imprese, nei casi previsti dalla legge.
     

Fonti normative
CC art. 2188 e seguenti; legge 580/1993 art. 8; d.p.r. 581/1995; d.p.r. 558/1999; legge 340/2000 e s.m.i.; d.l. 76/2020

 

Per ulteriori informazioni rivolgersi all'ufficio registro imprese.

 

Registro imprese

Mail: 
registro.imprese@cn.camcom.it
Telefono: 
0171 318.760-729-790-890-883-780-815-787
Valutazione: 
0
No votes yet
Ultima modifica: 10/09/2021 - 09:09
  • casella di posta elettronica certificata: protocollo@cn.legalmail.camcom.it
  • codice fiscale: 80000110041
  • partita IVA: 00761550045