Manifestazioni a premio

Avviso:  Si  comunica che, ai sensi del comma 2 dell’art. 103 del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18, le manifestazioni a premi in scadenza tra il 31 gennaio ed il 15 aprile 2020 sono prorogate fino al 15 giugno 2020. Pertanto, salvo nuovi ulteriori termini che si renderanno necessari qualora dovessero permanere le misure restrittive indispensabili per combattere l’emergenza sanitaria nazionale COVID-19, l’individuazione dei vincitori dei concorsi a premi dovrà avvenire entro il prossimo 15 giugno. Allo stesso modo è fissato al 15 giugno 2020 la data ultima per la richiesta dei premi nelle operazioni a premi.


Sono manifestazioni a premio i concorsi, le operazioni a premio e le manifestazioni di sorte locali.

  • La competenze per le manifestazioni di sorte locali è della Prefettura e dei Comuni.
  • La competenza per i concorsi e le operazioni a premio, che hanno quale caratteristica comune il fine commerciale (anche solo parziale), è del Ministero dello sviluppo economico e delle Camere di commercio:
    • nei concorsi a premio l´iniziativa commerciale prevede che, con o senza l´acquisto del prodotto e/o del servizio, il premio possa essere attribuito solo ad alcuni dei partecipanti (a seguito di estrazione a sorte, prove di abilità o altre eventualità);
    • nelle operazioni a premio, a seguito dell´acquisto o della vendita di un prodotto, il premio promesso viene conferito a tutti i partecipanti;
    • si ha un concorso misto quando una manifestazione prevede l´assegnazione di premi a tutti i partecipanti (operazione a premio) e l´attribuzione di ulteriori premi solo ad alcuni di essi (concorso a premio).

Non possono essere messi in palio premi che consistano in denaro, titoli di prestito pubblici e privati, titoli azionari, quote di capitale societario e dei fondi comuni di investimento, polizze di assicurazioni sulla vita.

La legge esclude dalla normativa (25 kB) oppure vieta alcune tipologie di manifestazioni a premio.

Con la Nota del 20 novembre 2014, emanata per rispondere a quesiti e segnalazioni formulate da varie associazioni, il Ministero dello Sviluppo economico ha fornito chiarimenti in merito agli ambiti di applicazione generali, fissati dall’art. 1, commi 1 e 4 del D.P.R. n. 430/2001 e agli ambiti di esclusione individuati espressamente dall’art. 6, comma 1 dello stesso decreto.

Concorsi a premio

Mail: 
ufficio.metrico@cn.camcom.it
Note: 

Orario:
lunedì - mercoledì - venerdì: dalle 9 alle 12
martedì e giovedì: dalle 9 alle 12; dalle 14:30 alle 15:30

Telefono: 
0171 318.853
Valutazione: 
0
No votes yet
Ultima modifica: 25/05/2020 - 12:05

    
 
Sponsor della Cciaa di Cuneo:   

 

  • casella di posta elettronica certificata: protocollo@cn.legalmail.camcom.it
  • codice fiscale: 80000110041
  • partita IVA: 00761550045