Certificazione delle competenze

 

NOVITÀ

La Certificazione delle competenze nei pcto: Il ruolo delle Camere di commercio

Giovedì 18 gennaio si è realizzato il webinar  "La Certificazione delle competenze nei pcto: il ruolo delle camere di commercio" in cui è stato evidenziato il progetto e i suoi obiettivi. 

 

La certificazione delle competenze è un sistema finalizzato alla valorizzazione e al riconoscimento delle capacità e delle conoscenze acquisite dalla persona nel corso della sua esperienza formativa, lavorativa e di vita attraverso un percorso di ricostruzione e valutazione di tali esperienze.

Portale del sistema camerale per le competenze

In questo ambito si inserisce la piattaforma per la certificazione delle competenze sviluppata da Unioncamere in collaborazione con le Reti di scuole M2A, Re.Na.I.A., TAM e Re.N.Is.A, con le Associazioni di categoria FEDERMECCANICA, FIPE, FEDERALBERGHI e CONFINDUSTRIA MODA e realizzata con il supporto tecnico di DINTEC.

Obiettivo:  implementare un sistema di certificazione di parte terza, promosso da Unioncamere e dalle Camere di commercio e riconosciuto da istituti scolastici e imprese, che permetta la messa in trasparenza di competenze strategiche per il mercato del lavoro acquisite in contesti non formali quali sono i Percorsi per le Competenze Trasversali e l'Orientamento (PCTO) 

Attività:  La piattaforma è lo strumento attraverso cui sono gestite e monitorate le esperienze formative in azienda, è preparato e reso disponibile il dossier delle evidenze dello studente, si svolgono le prove di valutazione per il rilascio della certificazione basate su standard nazionali e sul rilascio di attestati di competenza e open badge di parte terza a cura delle Camere di commercio.

Destinatari: studenti che hanno concluso o stanno concludendo il proprio percorso di formazione del secondo ciclo di istruzione in 4 settori: turismo, meccatronica, tessile, agricoltura e agroindustria. 


Certificazione delle competenze di cittadinanza per lo sviluppo sostenibile

L'iniziativa, promossa da Unioncamere e dalle Camere di commercio e inserita nel progetto del sistema camerale di certificazione delle competenze ha come obiettivo valorizzare le abilità in  in ambito green e digitale, acquisite in contesti non formali.
Il programma prevede:

  • una formazione specifica (12 ore) dedicata alle tematiche green e digitale, articolata in e-learning asincrona, con la possibilità di fruire dei contenuti in tempi e modi differenti,
  • un project work (18 ore), componente laboratoriale ed esperienziale dell'iniziativa, che consiste nella produzione di video narrazioni sulla tematica ambientale.

A conclusione della formazione esperienziale, gli studenti coinvolti potranno sostenere il test per la verifica delle conoscenze, che sarà somministrato online mediante la piattaforma Certifica competenze con logica di gamification.
Tutto il processo e i risultati del test saranno valutati e validati da una commissione terza composta da esperti che rilascerà, in caso di esito positivo, l'attestato di competenza e il "digital badge".

Il progetto sarà illustrato più dettagliatamente nel corso di due webinar di approfondimento in programma il:

  • Lunedì 23 ottobre ore 16.00
  • Martedì 7 novembre ore 16.00

In questi incontri sarà possibile richiedere eventuali chiarimenti sull'iniziativa. 
Per ricevere l’invito agli incontri si chiede gentilmente di segnalare la propria partecipazione attraverso l'apposito modulo


Percorso per le competenze imprenditoriali e l'innovazione nella filiera agricola/agroalimentare

L'iniziativa avviata tra Unioncamere e Rete Re.N.Is.A ha come obiettivo la sperimentazione di un modello condiviso di certificazione delle competenze nella filiera agricola/agroalimentare, puntando sulla generazione di soluzioni innovative da parte dei giovani coinvolti, al fine di costruire una sempre più stretta collaborazione scuola-impresa per il lavoro, l’innovazione e la crescita.

L’avvio delle attività, focalizzato su “Design thinking & business modeling per l’innovazione”, si articola in 30 ore di attività, di cui 18 di formazione erogate da Unioncamere e 12 di workshop/laboratorio.

Seguiranno 80 ore relative all’area di intervento “Conoscenze e abilità per l’innovazione”, di cui 15 di approfondimento tematico in base all’ambito di sviluppo e 65 di project work, finalizzato a mettere in pratica le conoscenze acquisite.

La conclusione del percorso (20 ore) prevede la predisposizione dell’output finale, che consente di valutare il percorso sperimentale stesso e di consolidare il progetto di sviluppo.  

Ultima modifica: Venerdì 19 Gennaio 2024